Pestato di Peperoni 200g

200g Pestato di peperoni.

PRODOTTO E CONFEZIONATO IN ITALIA DA GENUINO SOC. COOP. AGRICOLA – DUGENTA (BN)

IL MEGLIO DELLA NOSTRA TERRA

IL MEGLIO DELLA NOSTRA TERRA

3,50

Il pestato di peperoni è una crema ottima per l’accompagnamento a pesce e carni bianche. Indicata per la preparazione di primi piatti e risotti per farcire pizze a base bianca bruschette panini e hamburger.

I nostri pestati nascono coniugando l’antica tradizione di lavorazione locale con le esigenze del nuovo mercato. Tutto viene preparato con materie prime scrupolosamente selezionate sul territorio.

L’azienda Agricola Di Cerbo ha realizzato un modello di laboratorio di trasformazione funzionale alle proprie esigenze, composto da macchine ed attrezzature tecnologicamente avanzate.
All’arrivo della materia prima utilizzata viene eseguito il lavaggio in modo da eliminare le particelle di terra ed altri eventuali residui, effettuata nella vasca di lavaggio. Tale vasca ha la presenza di un nastro trasportatore per far avanzare il prodotto al risciacquo finale sotto acqua corrente. Successivamente viene eseguita la cernita effettuata manualmente su di un tavolo cernita con lo scopo di eliminare il vegetale danneggiato. In questo modo gli operatori garantiscono che venga utilizzata solo verdura matura, pulita e senza ammaccatura. Il vegetale segue la fase della scottatura dove il prodotto viene immerso in una bacinella di cottura, portandolo ad una temperatura di circa 95°C. L’obiettivo della scottatura è quello di abbassare preventivamente il pH.
Il vegetale viene riversato su di un banco a doppio fondo forato, ricoperto con teli e lasciati sgocciolare in modo naturale. A questo punto i pomodori secchi vengono conditi e miscelati manualmente con ingredienti quali olio ed eventuali aromi.
Il prodotto viene poi inserito dagli operatori nei vasi di vetro, il quale garantiscono un idoneo spazio per la formazione del vuoto dopo la fase del trattamento termico.
I barattoli chiusi seguono il trattamento di sanificazione all’interno del bollitore (pastorizzatore) ad una T=100°C x 6/15 Minuti, durante tale fase vengono effettuati controlli periodici mediante l’utilizzo di sonde termiche. Al fine di verificare che l’intero processo rispetti le condizioni ci si avvale di strumenti quali data logger e il rapporto tempo temperatura del trattamento.
Al termine viene effettuato un raffreddamento il più rapidamente possibile ed etichettato.

Ed ecco qui come il prodotto da agricolo si è trasformato ad agroalimentare.

Torna su